giovedì 13 marzo 2008

Nuove mattine...


La pesantezza che mi avvolge questo periodo è terribile. Anche i gesti più semplici sono diventati difficilissimi. Vorrei andare in letargo per un po', non molto, solo un po'. Non può esserci in me la presenza di amore e libertà personale contemporaneamente. O c'è l'uno o c'è l'altra. E' il mio modo di vivermi l'amore. Mi sveglio la mattina con la pesantezza nello stomaco. Vivo la mia giornata cercando di forzarmi a fare, a fare, a fare, a fare...Ma so già che non farò. Che passerà un'altra giornata ed io avrò fatto sempre le stesse identiche cose, senza sforzarmi neanche un po'.
Lui al centro del mio mondo ed io non ho più posto.
Mi rincuora e mi da speranza il teatro: in quella sala luminosa con il parquet caldo e sporco di gesso posso pensare a me, posso dedicarmi tempo, sono io al centro del mio mondo.
Me ne rendo conto adesso, dopo 7 mesi, bevendo la mia solita tazza di the mattutina e guardando di fuori. Non ci sono più gli alberi fuori la mia finestra, non sento più gli uccellini (nemmeno prima di andare a dormire all'alba). Ci sono tante macchine con a bordo gente incazzata, che suona il clacson appena scatta il semaforo verde. Guai ad essere disattenti! Il guidatore pazzo vi punirà! Bisogna partire subito...meglio se prima che scatti il verde! Appena un attimo prima... Vedo la torre della GS e le persone che ne escono con le buste piene zeppe di cose da mangiare. Vedo le bancarelle dei marocchini, indiani, polacchi, russi che vendono cose preziosissime...i loro album di famiglia vecchi e ingialliti, orologi antichi, bracciali delle loro nonne e poi il mio carissimo fioraio...Lui è sempre lì, notte e giorno...è sempre aperto e vende meravigliose calle giganti.
La notte mi alzo e lui è la...sembra quasi che mi guardi, che mi dica:"Torna a dormire, ci sono qua io, non preoccuparti". Ed io mi sento sollevata...
Perchè, di me, nessuno dei miei amanti scrive mai nulla? Perchè devo sempre, casualmente, leggere di altre donne, le donne del passato?
Non mi sento razionale, non so come mi sento oggi. Un po' incazzata, forse, e so già che tra poco scenderò, prenderò il mio motorino mi metterò in colonna nel traffico di Roma ed appena un guidatore distratto non partirà all'istante al semaforo verde suonerò come un ossesso il clacson del mio motorino, pentendomene subito dopo. Ma oggi mi va, perchè oggi sono incazzata, perchè sento che mi tratto ingiustamente e devo scuotermi!

8 commenti:

krepa ha detto...

anche di me nessuno ha mai scritto belle cose, neppure brutte. Spesso sento dir male di me in giro, ma so anche che a volte me le sono guadagnate...detto ciò, fai sbollire la rabbia, spesso si scrive bene del passato perchè non si sa valorizzare il presente.
goditi il tuo Amore...

Baol ha detto...

Amica mia, mi manca chiacchierare con te, sembriamo stati presi nel gorgo di internet, non so. Leggo le tue parole ed è come se ti vedessi, lì, con viso triste e non mi piace, mi dispiace tanto amichetta mia, tanto. Spero di riuscire a trovarti online e chiacchierare con te, oppure ti chiamerò prima o poi. Un bacio ed un abbraccio

Cris ha detto...

ciao!!!vedo che il momento non è dei migliori!!!!ti volevo proporre uno scambio link!!!!il mio blog è http://wwwblogdicristian.blogspot.com/ sempre se ti va!!ciao,a presto.

Anonimo ha detto...

violetta!su con la vita...e poi ricorda,tutto passa!!!ti voglio bene e se hai bisogno di me sai dove trovarmi...un abbraccio fortissimo!Lauretta

Alberto ha detto...

Non tutto si riesce a spiegare, mi sa.
Alcune cose, forse, la capiremo distintamente solo col tempo, come fossero oggetti troppo vicini da riuscire a mettere a fuoco...

Mi sembra che la tua sia malinconia più che tristezza vera, ma degna di essere considerata perché in apparenza non ti manca nulla (6 bella, brava, intelligente, realizzata, piena di amici - ndr) eppure qualche tessera del puzzle ancora ti fa soffrire.

Noi ci siamo, non avere timore a chiedere, parlare, confrontarti, dialogare... ...In una parola: CRESCERE.
;-)

Come ha detto BAOL, conta pure sul mio aiuto.
Il primo consiglio che ti do è: non cercare nella vita la logica che c'è in un testo teatrale... La vita è anarchica nel suo evolversi.

Un abbraccio sincero :-)

Marco ha detto...

Ma buongiorno! - Data l'ora, si fa per dire! Come va?
Ps ho provato a mandarti commenti su myspace... ma sarai stata straimpegnata!
Ps2 spero che tu stia meglio...

sonia ha detto...

ciao violetta, buona pasquetta. A presto.

Viola ha detto...

x Krepa: Saper godere...quanto vorrei imparare a farlo...

x Baol:Caro amico. E' bellissimo che tu riesca ad immaginarmi, a vedermi, già questo mi basta. Mi fa sentire "amata". Grazie

x Cris: Scambio di link! Ok! A presto Cris

x Lauretta: tesoro mio...Tutto passa...me lo ripeto sempre ma sembra quasi che ci godo a resatre tanto tempo nelle situazioni che mi fanno male.Ti bacio dall'Italia.

x Alberto:Che bel commento Alberto.Anche tu sei riuscito a farmi sentire amata. Grazie di cuore. Mi fa bene leggervi, sentire che ci siete.
Crescere è così duro.Si,la mia è malinconia, solo un po' di malinconia.

x Marco: eri tu sul myspace???AAA...è che non lo seguo tanto...Eccomi cmq.Baci

x Sonia: Ciao Sonietta. grazie della buona pasquetta. Tanto bacetti.